Dettagli Impianto Foraggi

Dettagli Impianto Foraggi

Impianto Pellettizzazione Foraggi

IMPIANTI PER FORAGGI

Per gli impianti di lavorazione dei foraggi possiamo tenere in considerazione quanto espresso nella descrizione delle caratteristiche degli IMPIANTI PER LEGNO E BIOMASSE (a cui rimandiamo per maggiori informazioni). Tra l'altro, con una pianificazione dell'impianto eseguita da ZEPI TECNOLOGIE e gli adeguati accorgimenti si possono condurre entrambe le produzioni in stagionalità differenti.

Anche in questo caso, possiamo affermare che un materiale iniziale più vicino alla grandezza idonea al processo di pellettizzazione, un POLVERIZZATO MEDIO-FINE E ASCIUTTO, consente minori costi di investimento iniziale, di implementazione e di gestione dell’impianto.

Possiamo sintetizzare il processo di trasformazione attraverso la definizione delle seguenti sezioni.

 

SEZIONI DI UN IMPIANTO PER FORAGGI

   1) TRINCIATURA

---------------------------------------------

   2) ESSICAZIONE

---------------------------------------------

   3.a) MISCELAZIONE

   3.b) MACINAZIONE SECONDARIA

---------------------------------------------

   4.a) PELLETTIZZAZIONE

   4.b) RAFFREDDAMENTO

   4.c) VAGLIO E SELEZIONE FINALE

---------------------------------------------

   5.a) INSACCO BIG BAGS E/O CARICO CAMION DA SILO

   5.b) PACKAGING E PREPARAZIONE PALLET

 

La parte relativa alla trinciatura 1) può infatti essere più o meno onerosa proprio in base al formato iniziale dei prodotti primi (di input) del processo di pellettizzazione.

Medesimo principio per la fase di miscelazione 3) che dipende direttamente dal tipo di materie prime. Il fine linea 5.b) può variare a seconda delle esigenze del Cliente che può optare tra carico camion, big-bags e confezionamento in sacchetti, sia con processo semi-automatico che totalmente automatizzato. Anche il macchinario per la costruzione del pallet può essere implementato in un secondo tempo.